Ampliamento del lungomare di Barcola

Il litorale di Barcola e la chiesa di San Bartolomeo (1840 ca). Da una litografia a colori di G. Rieger.

“Quasi cinque anni fa, al termine della campagna delle primarie, lanciai la proposta della spiaggia a Barcola. Lo feci, in maniera non convenzionale, con una cartolina che immaginava un lungomare in stile Copacabana: sapevo che quella scelta, per certi versi un po’ provocatoria, avrebbe generato, tra le tante reazioni, anche ironie e scetticismi. Ero, però, convinto che avrebbe centrato l’obiettivo di riportare al centro del dibattito pubblico un tema colpevolmente dimenticato dalla politica. E che, testardamente, continuo a pensare sia centrale in qualunque ragionamento legato al rilancio turistico ed economico di Trieste. L’intervista contenuta nel libro Punto a Capo al professor Antonio Brambati – geologo di fama internazionale e coordinatore dello studio di fattibilità sull’ampliamento del lungomare tra Barcola e Miramare commissionato dalla Regione Friuli Venezia Giulia – è la risposta ai tanti che in questi anni mi hanno chiesto maggiori informazioni su questo progetto, uno dei quali discuteremo durante le prossime attività proposte dall’Associazione Punto Franco”

Francesco Russo


Il

Progetto


Uno dei progetti partecipanti al concorso internazionale di idee: Completamento riqualificazione lungomare di Barcola. Ing. E. Simonati, arch. P. Vabrec, ing. A. Venturini, dott.ssa A. Brezzi, dott.ssa F. Giaquinto.Sezione spiaggia con opera sommersa e viabilità.Sezione parcheggi sotterranei e in superficie.